Logo tripartizione   
 eventi   newsletter Newsletter!  contatti   cerca 
  
 Bibliografia 

 

Articoli - Saggi

Reddito di base



Tema tanto attuale quanto controverso, il reddito di base incondizionato (o di cittadinanza) trova sia sostenitori che detrattori tra gli stessi fautori della Tripartizione sociale. Se il punto di partenza è il medesimo per entrambe le posizioni, l'enunciazione della "fondamentale legge sociale" nel primo lavoro di Rudolf Steiner sulla questione sociale [1], le soluzioni sulle modalità operative con cui separare il concetto di lavoro da quello di reddito, appaiono del tutto diverse. Il reddito di base dovrebbe rappresentare una di queste modalità, da realizzarsi attraverso una opportuna istituzione statale che ne recepisca il relativo fondamento giuridico. Invero nell'opera sociale di Steiner non si trova traccia alcuna del reddito di base, perlomeno come istituzione esteriore formalmente definita. Al contrario vi si trovano diverse indicazioni che mal si conciliano con questa istituzione. Di certo, in tutta la sua opera sociale, Steiner ha insistito sulla necessità di realizzare una economia associativa. Attraverso il lavorìo delle associazioni economiche infatti, potrebbero emergere quelle condizioni sociali che, quasi necessaria espressione e riflesso di un organismo sociale sano, renderebbero del tutto superflue le rivendicazioni del reddito di base.

Ugualmente problematica appare l'introduzione del reddito di base come extrema ratio per tamponare le conseguenze di una crisi economica e sociale che appare inarrestabile. Potrebbe rivelarsi vantaggioso nell'immediato ma disastroso a tendere: curando solo i sintomi, si rischia di rendere cronico il male sociale e questo di necessità non potrà che condurre a condizioni sociali ancor più parossistiche. Quella attuale infatti, prima ancora di essere una crisi economica, è innanzitutto una crisi del pensiero e del sentimento sociale ed è estremamente urgente che si sviluppi una consapevolezza piena di ciò che deve farsi strada oggi per risanare l'organismo sociale.

Questa è, in estrema sintesi, la nostra posizione. Gli articoli che seguono, tuttavia, espongono punti di vista differenti in modo che, in merito, il lettore possa, in totale autonomia, formare un proprio pensiero.


Articoli e saggi sul reddito di base


 Johannes Mosmann (2013) 
 Marc Desaules (2013) 
 Stefano Freddo (2013) 
 Udo Herrmannstorfer (2013) 
 Heidjer Reetz (2010) 
 Sylvain Coiplet (2007) 
 Götz Werner (2007) 
 Stephan Eisenhut (2007) 


Note:

[1] Rudolf Steiner: Scienza dello spirito e problema sociale (OO 34), pag. 230 segg. (Lucifer Gnosis, 1905/06)